Football Club Internazionale MilanoSerie A

Inter Vecino Lukaku, quanti errori arrivano dall’etere

Inter Vecino – L’entusiasmo che i tifosi nerazzurri hanno respirato nella ripresa del derby di ieri resterà a lungo nei ricordi di tutti. Dopo un primo tempo disastroso, nell’intervallo la convinzione di tutti i tifosi nerazzurri era generale. Occorreva un gol nei primi minuti della ripresa per riaprire una partita che sembrava persa. Quando Brozovic ha scaraventato il suo sinistro nell’angolino di Donnarumma si è capito subito che l’inerzia della partita stava cambiando. Due minuti ancora e poi…il fattaccio.

Inter Vecino scambiato per Lukaku

Qualcuno disattento o roso dall’adrenalina del match, ieri sera è uscito da San Siro convinto che Romelu Lukaku abbia segnato una doppietta. Nella concitazione del momento, l’entusiasmo per il pareggio raggiunto in due minuti, pochi si sono accorti di quanto stava accadendo. Sul gol del 2 a 2 Mirko Mengozzi, lo speaker nerazzurro che incendia San Siro doveva essere in trance. “Ha segnato per noi… ha segnato per noi Romelu” . Come Romelu? Il gol lo ha fatto Vecino, Vecino, non Lukaku. Ma Mengozzi ormai era partito, il suo Romelu urlato al cielo, ripetuto a palla, ha spaccato San Siro. E i presenti sono stati ben felici di andargli dietro con il boato “Lukaku”. Ma Lukaku il suo gol lo fatto qualche minuto dopo era quello del 4 a 2. Quindi le ipotesi sono due: o Mengozzi ha capacità divinatorie o si è lasciato tradire dall’entusiasmo per il gigante belga. Se fossimo al quiz accenderemmo la seconda.

Non solo Mengozzi

Ma attenzione,lo speaker nerazzurro non è il solo. Lo stesso errore lo ha fatto Francesco Repice, commentando il derby in diretta su Radio Rai. Anche per lui sul passaggio indietro di Alexis Sanchez arriva Lukaku a trafiggere Donnarumma. E lo ripete diverse volte: “Lukaku, ha pareggiato l’Inter…Sanchez indietro per Lukaku che di sinistro mette in porta…” Poi qualcuno avverte Repice che si corregge e attribuisce il gol al legittimo proprietario. Le differenze di aspetto tra Vecino e Lukaku sono evidentemente notevoli. Per quanto eccitati dal momento è abbastanza difficile sbagliare il gigante d’ebano con il 9 sulle spalle per l’uruguaiano. Solo una vera e propria “trance da diretta” può spiegare un errore così banale e simpatico da parte di due professionisti di lungo corso come Repice e Mengozzi. Per quanto riguarda i tifosi tutto ok, i due potevano annunciare che il gol era del giardiniere della Pinetina e sarebbe stato acclamato lo stesso.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close