Juventus Football ClubSerie A

Juventus, l’ex presidente lancia il messaggio: “Agnelli deve farsi sentire”

JUVENTUS – Il ko subito sabato sera a Verona, il secondo consecutivo fuori casa, ha lasciato molti interrogativi. Qualcosa non sta funzionando come prima nella squadra di Sarri. Contro il Verona, i bianconeri sono apparsi lenti, con poche idee e poco agonismo. Anche dopo la rete del vantaggio, la Juventus non è riuscita a chiudere il match, subendo il ritorno della squadra di Juric.

Un campanello d’allarme per Sarri, con Inter e Lazio che hanno accorciato la classifica. I nerazzurri hanno agganciato la Juventus, mentre i biancocelesti sono ad un punto. Si prevede un finale di campionato entusiasmante, con tre squadre a contendersi il titolo. Mancano ancora molte giornate, ma al momento è tornato l’equilibrio in serie A.

Juventus, il consiglio dell’ex presidente

Cobolli Gigli, ex presidente della Juventus, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva. L’ex numero uno del club ha voluto dare qualche consiglio a tutto l’ambiente. In primis, ci vuole più chiarezza, parlando di Paratici sulla questione Dybala. Il commento di Cobolli Gigli: “Sono sempre stato critico e non vorrei sparare sulla croce rossa: Paratici ha detto che Dybala è il miglior bianconero, allora ci spieghi perchè voleva venderlo. C’è un problema di comunicazione, serve coerenza: Sarri ha peccato d’ingenuità chiedendo aiuto, ma non va scaricato subito”.

L’ex patron ha visto un Pjanic stanco: “Ho detto che Pjanic mi sembrava un po’ una ‘mozzarella’ per il passaggio molliccio contro il Verona, forse ha bisogno di riposo. Ronaldo? Cristiano dimostra che un calciatore da solo non può risolvere i problemi, Chiellini non è più un ragazzino: bisogna ricostruire su altre basi”.

Un consiglio ad Agnelli: “La famiglia Agnelli ha fatto un’operazione rischiosa ma giusta, i calciatori però devono essere determinati. Il presidente è un ottimo comunicatore e forse deve prendere la situazione in mano, deve farsi sentire”.

 

 

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close