Serie A

Mercato Milan, si lavora alla permanenza di Ibra e Kjaer

Mercato Milan, Il mercato di gennaio è servito a Boban e Maldini per colmare le lacune della rosa rossonera, cercando di renderla più completa. Le carenze evidenziate durante il girone di andata riguardavano la poca stabilità del reparto arretrato e la sterilità offensiva. Oltre al lato tecnico poi, era evidente come, il Milan difettasse in modo consistente anche dal punto di vista del carattere e della concentrazione in molte gare. Ecco quindi che i due dirigenti milanisti, dopo la pesante sconfitta di Bergamo, si sono subito gettati a capofitto sul mercato.

Il grande colpo è stato sicuramente quello di aver riportato a Milanello Zlatan Ibrahimovic dopo la fine della sua esperienza americana. Lo svedese, grazie alle sue doti tecniche e di personalità, ha funto da ‘sveglia’ per l’intera rosa rossonera, compattando tutto l’ambiente. Giocatori come Rebic, Castillejo e Calhanoglu sono rinati giocando accanto a Ibra, rimettendo in corsa il Milan per gli iniziali ambiziosi obiettivi.

Detto del reparto offensivo ora passiamo a quello difensivo, che appariva un vero e proprio disastro nella prima fase della stagione. Una grossa mano al miglioramento del reparto arretrato rossonero l’ha data, in queste settimane, indubbiamente Simon Kjaer. Il danese, arrivato nello scetticismo generale nello scambio con Caldara dall’Atalanta, ci ha messo poco a far ricredere tutti. Puntuale e deciso negli interventi, elegante e preciso in impostazione ha trovato subito una grande intesa con Alessio Romagnoli.

Mercato Milan, rinnovo e riscatto

Per quanto riguarda Zlatan è bene ricordare come egli abbia una clausola all’interno del suo contratto che prevede un rinnovo automatico in caso di qualificazione in Champions. Traguardo che però sembra, almeno ad oggi, quasi irraggiungibile per i rossoneri che, più realisticamente punteranno al quinto posto, cioè alla qualificazione diretta in Europa League. Boban e Maldini vogliono trattenere lo svedese un altro anno con un ruolo quasi dirigenziale, garantendogli voce in capitolo sulla formazione della rosa della prossima stagione. I due dirigenti presenteranno al suo agente, Mino Raiola, un’offerta da 7 milioni più bonus (fonte Sportmediaset) , sperando che sia quella giusta per farlo restare, anche senza Champions.

Passando a Kjaer possiamo dire come la dirigenza milanista sia veramente soddisfatta del l’impatto del danese sulla realtà milanista. Le doti di marcatore e buon impostatore piacciono particolarmente anche per creare un nuovo ciclo nelle prossime stagioni improntato sul dominio del gioco, come parzialmente si è visto in queste ultime partite.  Il riscatto del danese quindi, poco più di una formalità, si aggirerà intorno ai 2,5 milioni di euro (fonte Trasfermarkt), che il Milan pagherà al Siviglia quest’estate.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close