Football Club Internazionale MilanoSerie A

Inter, le brutte notizie non arrivano solo dal campo

Inter sponsor – Lo scorso anno era stato motivo di grande orgoglio per società e tifosi. Il dato a bilancio degli sponsor segnava oltre 130 milioni, un record assoluto per la serie A. Le notizie che arrivano dalla prima semestrale di quest’anno parlano di una notevole flessione, anche se ci sono ampi spazi per recuperare.
Lo comunica Inter Media and Communication analizzando i dati del periodo luglio-dicembre 2019, che evidenziano un calo da 60,7 a 38,3 milioni di euro. La riduzione del 37% circa è legata a diversi fattori. Sono stati risolti i contratti con due sponsor asiatici, Fullshare e King Dawn che portavano circa 10 milioni alle casse nerazzurre. Anche l’accordo l’agenzia Beijing Yixinshijie è terminato, con minori ricavi per 12,5 milioni di euro nel semestre.
La stessa Suning compare tra gli sponsor che hanno ridotto i loro investimenti sull’Inter. L’accordo di naming rights e sponsor con il gigante di Zhang Jindong ha portato minori ricavi per 4,6 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente. La causa? Una “mancata rilevazione di premi di prestazioni prima della rinegoziazione del contratto“. In parole povere meno incassi in questi mesi ma e’ in arrivo il rinnovo della sponsorizzazione con Suning che andrà in scadenza nel prossimo mese di giugno.

Inter sponsor , la società è tranquilla

Voci negative che non hanno trovato compensazione con i maggiori ricavi da Pirelli e Nike, pari a 2,1 milioni di euro. Il dato di previsione per l’intero anno 2019-2020 parla di 75,7 milioni di euro, un grosso calo rispetto al dato del 2019.Numeri che potrebbero preoccupare ma non più di tanto.
La società nerazzurra appare tranquilla. “Il ritorno in possesso dei diritti commerciali di questi contratti, insieme alla nomina del nuovo Chief Commercial Officer, ci danno una grande opportunità di esplorare più a fondo questi diritti con nuovi accordi nel futuro“.

La società è tranquilla

Il sito Calcio e Finanza.it sottolinea che per il secondo semestre (gennaio-giugno 2020) sono attesi nuovi sponsor che potranno riequilibrare il dato. Inoltre sono attesi ottimi frutti dal riacquisto dei diritti di retail e licensing. Nel corso dell’ultima assemblea era stato l’Ad Antonello ad evidenziare l’importanza di questo passaggio. “Quello che possiamo annunciare ufficialmente oggi è che da Nike abbiamo riacquistato i diritti di retail e licensing. Questa è una fase molto importante. Attraverso il riacquisto di questi diritti potremo generare nuovi ricavi importanti, che andranno direttamente al club. Quindi si aprono nuove frontiere per affrontare nuovi mercati. Retail e licensing sono pilastri di crescita di tutti i club europei. Tutto avrà inizio già dal primo novembre”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close