Football Club Internazionale Milano

Inter, Marotta si pronuncia ancora dopo gli ultimi sviluppi

Inter – La Serie A sta vivendo un momento particolare dovuto all’emergenza del Corona Virus, e l’ad Marotta si sta pronunciando spesso su questa vicenda, che vede l’Inter particolarmente coinvolta. Ribadita la preoccupazione per quello che sta vivendo il Paese il dirigente ha parlato dei risvolti sul campionato. Senza voler fare polemica Marotta a Radio anch’io lo Sport ha spiegato che gli equilibri della competizione sono alterati. Inter e Sassuolo infatti non giocano da due domeniche.

Poi ha spiegato il motivo delle sue parole di sabato e di ieri. “E’ stato deciso di giocare domenica a porte chiuse. Poi è stata presa una decisione contraddittoria. Allora perché è stato chiesto al Governo di giocare a porte chiuse? La mia arrabbiatura nasce da questo.” Poi le parole sulla questione più importante. Si giocherà lunedì 9?“Ieri ho chiesto alla lega di valutare diverse ipotesi. Ho appreso questa sul 9 marzo dai media. E mi sembra che sia legata al buonsenso. ma prima voglio consultarmi con i miei colleghi all’assemblea di mercoledì e valutare tutte le possibilità. Poi si arriverà ad una decisione coesa”.

Inter, Marotta si esprime sui diversi scenari

L’idea della Lega sembra essere quella di giocare prima tutti i match rinviati, poi far slittare le altre. “Per mia esperienza, è già successo in passato che un campionato fosse sospeso per cause imprevedibili e si ripartisse dalla giornata sospesa. Nella logica e nel buonsenso ci sta assolutamente. Immaginare però di rinviare le partite, stabilendo una data già oggi, tipo il 13 maggio, è una cosa fuori luogo. Mi rendo disponibile ad ascoltare tutti e a condividere con tutti il mio pensiero. Quella di prorogare la giornata di calendario prevista per ieri può essere un’ipotesi assolutamente condivisibile”.

Tuttavia resta il punto interrogativo su Inter Sampdoria. se l’Inter proseguirà il suo cammino in Champions sarà molto difficile trovare una data utile. Inoltre ci sono altre questioni. L’Inter ora i troverà a giocare contro il Napoli giocedì, poi eventualmente con la Juventus lunedì e di nuovo giovedì con il Getafe.

Come sta vivendo la situazione Antonio Conte? “Non voglio esprimere valutazioni solo su Juventus-Inter, ma sull’andamento del campionato di Serie A in questo momento. Avete sentito esternazioni di allenatori come Gattuso, Liverani, Gasperini, che hanno espresso perplessità per la situazione che si è creata. Il core-business di questo mondo è il calcio, non solo la vendita dei diritti sportivi. Al di là del fatto culturale, ci vuole competenza nella gestione di queste situazioni. Vuol dire valutare le indicazioni che le nostre aree tecniche ci indicano. Ad esempio il fatto di modulare allenamenti condizionati da questi stop improvvisi. Fino a venerdì allenatori hanno preparato una partita e poi hanno interrotto tutto. Non si può poi pretendere che nel mese di maggio la nostra società possa potenzialmente sostenere nove partite. Significa stressare dal punto di vista agonistico i nostri calciatori, con conseguente rischio di infortuni. Queste sono le riflessioni che invece mancano all’interno dell’Assemblea di Lega”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close