Football Club Internazionale MilanoSerie A

Inter, Conte deciso a tutto, sorpresa in vista

Inter Conte – Dopo tante parole, molte delle quali inutili, finalmente torna a parlare il campo. Ancora 48 ore e il big match più atteso della stagione andrà in scena a Torino. Senza pubblico, come imposto dall’emergenza sanitaria in atto nel paese e come originariamente richiesto dai nerazzurri. Se si fosse dato retta al buon senso Juventus Inter sarebbe già in archivio e tutto il calendario ne avrebbe tratto beneficio.

Inter Conte medita la mossa in difesa

Per la trasferta nel suo vecchio stadio, Conte ritrova una pedina fondamentale Samir Handanovic. Il portierone sloveno è mancato per un mese a causa dell’infortunio alla mano. Padelli si è dato da fare e deve solo essere ringraziato per ciò che ha saputo fare ma è evidente che la statura dei due è diversa. Rispetto alla formazione delle ultime uscite, Conte sta valutando una scelta ed mossa ed una a sorpresa. La scelta riguarda il posto a centrocampo insieme a Barella e Brozovic. Vecino ed Eriksen si giocano il posto nell’undici titolare anche se è probabile che il danese venga tenuto come arma da inserire a partita in corso. La sorpresa invece sarebbe in difesa. Insieme alla coppia di intoccabili Skriniar e De Vrij giostrerebbe D’Ambrosio, non più quinto di destra nella mediana ma schierato stavolta nei tre difensori centrali.

Serve velocità

Secondo la Gazzetta dello Sport, la mossa del tecnico nerazzurro sarebbe dettata dalla necessità di aggiungere velocità nel trio difensivo. e da questo punto di vista D’Ambrosio offre maggiori garanzie rispetto a Bastoni e Godin. La scelta è legata alla necessità di arginare Dybala e Ronaldo che negli ultimi confronti diretti hanno ripetutamente messo in difficoltà la retroguardia nerazzurra. Discorso a parte per Higuain. Il Pipita quando vede nerazzurro si esalta ed ha spesso messo a segno i colpi decisivi. Skriniar e De Vrij saranno chiamati agli straordinari per evitare guai seri ad Handanovic.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close