Football Club Internazionale MilanoSerie A

Inter, solo un riscatto sarà da considerare obbligato

Inter Sensi – Quando arriverà il 30 giugno l’Inter si troverà ad affrontare una serie di valutazioni da compiere prima di definire o meno i diritti di riscatto. Sensi, Biraghi, Sanchez, Moses saranno al centro delle riflessioni dello staff tecnico e di mercato. Le cifre non sono irrisorie, 25 milioni per il Nino Maravilla, 12,5 per Moses, 12 anche per Biraghi (ma qui c’è da considerare anche la posizione di Dalbert).

Inter Sensi riscatto quasi certo

Su tutti questi nomi Marotta e Ausilio dovranno fare una riflessione approfondita. Ci sarà da valutare il rapporto costi/benefici, le performances di questa stagione, le occasioni di mercato che si presenteranno. Ad oggi solo su Sensi è verosimile attendersi la trasformazione in acquisto definitivo. L’ex Sassuolo, finchè è stato in salute, ha rappresentato il vero valore aggiunto della squadra di Antonio Conte. I suoi due mesi iniziali sono stati strepitosi, l’intera squadra girava intorno a lui, suoi cambi di marcia, ai suoi inserimenti, alla sua fantasia talentuosa ma mai fine a sè stessa.
La serata del big match con la Juve a San Siro ha cambiato completamente scenario. Il lungo infortunio, il recupero mai definitivo, le ricadute, lo stato di forma mai ritrovato.

Marotta Carnevali, rapporti di stima antichi

Eppure la fiducia dei tifosi nei suoi confronti non è venuta meno. Non per niente intorno a lui si erano già aperte ipotesi di mercato scintillanti, Barcellona in testa. Ma i conti di una dirigenza non seguono le regole del tifo. Sensi è abbonato agli infortuni, la sua storia calcistica lo dimostra. Ma questo non influirà più di tanto. Un peso specifico forte avranno invece gli ottimi rapporti tra Marotta ed il DG del Sassuolo Carnevali. Una amicizia antica che travalica il rapporto sportivo. Lo scorso anno si era parlato di una sorta di impegno morale dell’Inter al riscatto definitivo del centrocampista. Un patto a cui Marotta molto difficilmente mancherà di tener fede. I 25 milioni che l’Inter dovrà riconoscere alla società emiliana saranno quasi da considerare come investimento in un nuovo acquisto.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close