Juventus Football ClubSerie A

Higuain Juventus, Romanelli accusa: “L’isolamento volontario non esiste”

JUVENTUS – Ha creato tante polemiche il viaggio in Argentina di Gonzalo Higuain. Il centravanti ha dichiarato di essersi spostato dopo che le condizioni di salute della madre si sono aggravate. Questa situazione è stata analizzata dall’avvocato, giurista Rinaldo Romanelli,  il quale ha anche concesso un’intervista al Corriere dello Sport.

In particolar modo è stata discussa la giustificazione della Juventus che, a riguardo, ha comunicato di essere a conoscenza dell’isolamento volontario del numero 21. Un’espressione che, secondo l’Avvocato, non è affatto giustificabile dalle leggi previste nel decreto.

Juventus: l’attacco di Romanelli

“Isolamento “volontario” è una definizione che non esiste in alcuna norma. Esiste la permanenza “domiciliare fiduciaria”, che viene disposta per le persone che provengano da zone a rischio, e la “quarantena con sorveglianza attiva”, che si applica a chi abbia “avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva Covid-19.

Quello che mi chiederei è “chi ha autorizzato tutto questo?”. Perché non è previsto da nessun decreto o nessuna legge il fatto che si possa abbandonare il domicilio. Figuriamoci di volare fuori dall’Italia, prima che scada il termine dei quattordici giorni e di sicuro non vale per i calciatori”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close