Associazione Calcio MilanLiga SpagnolaSerie A

Suso Milan, ancora una bordata ai rossoneri: le sue parole

SUSO MILAN | L’esterno spagnolo, ceduto durante la scorsa finestra di mercato al Siviglia, ha rilasciato un’intervista ai microfoni del quotidiano spagnolo As.

L’ex rossonero ha commentato l’emergenza coronavirus, parlato delle sue ambizioni future e criticato l’attuale momento del Milan.

Suso Milan:“E’ complicato iniziare qualcosa di solido”

Coronavirus? Sto con la mia famiglia e non usciamo di casa. Ho un piccolo giardino e ci sto con il bambino molte volte. E dobbiamo allenarci ovviamente, anche se correre sul tapis roulant è un po’ monotono. Però quando accadono queste cose, il calcio passa in secondo piano. Nessuno immaginava potesse avere questo impatto. Però in Spagna c’è una Sanità molto buona. A Milano non hanno posto nemmeno per i malati, questo è fondamentale. La famiglia di Musacchio, per esempio, è partita per la Spagna una settimana prima e ora Mateo è da solo in Italia”.

Milan? Lì hanno avuto tre presidenti, vari allenatori, decine di giocatori… E’ complicato iniziare qualcosa di solido. Tutti gli anni quando si comincia è tutto diverso. Futuro? Spero di giocare la Champions, sarebbe importante. E vincere qualcosa, chiaro. Potrei anche stare qui, speriamo che ciò accada. Per quanto riguarda le big, con lavoro, passione e intensità si accorciano le distanze. Monchi ha fatto molto bene il mercato quest’anno a Siviglia.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close