Serie A

La Serie A è quasi saltata: stagione finita a marzo?

Serie A, l’ottimismo inizia a scemare mentre i casi di coronavirus legati al calcio aumentano

Il Corriere dello Sport in edicola stamane fa il punto sulla situazione del campionato italiano, il cui futuro è sempre più in bilico. Nei giorni scorsi infatti, una ventata d’ottimismo sembrava aver colpito i massimi dirigenti del calcio italiano, pronti a ripartire già tra fine aprile e inizio maggio.

Alcuni presidente avevano già programmato il ritorno alla normalità, fissando la ripresa degli allenamenti all’inizio della prossima settimana. La verità però è un’altra, e decisamente più cupa. I casi legati al nuovo coronavirus continuano ad aumentare, anche nel mondo del calcio.

L’ultimo in ordine cronologico ad essere stato colpito è Paulo Dybala, risultato positivo al tampone insieme alla sua compagna. Secondo il Corriere, in questo contesto è davvero difficile pensare ad un ritorno in campo tra poco più di un mese, anzi c’è il rischio concreto che il campionato italiano sia già saltato. Tra i club aleggia la sensazione che chiudere questa stagione a luglio potrebbe compromettere anche la prossima.

Il danno economico rischia di essere abnorme per la Serie A, che nel frattempo ha ottenuto dal governo il blocco del pagamento del lordo degli stipendi. Nei prossimi giorni capiremo meglio quale sarà il futuro del campionato, nel frattempo non possiamo fare altro che attendere numeri migliori in termini di contagi.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close