Football Club Internazionale MilanoSerie A

Inter, in tanti in autoisolamento doppio (anzi triplo)

Inter isolamento – Brozovic, Handanovic, Lukaku, Godin, Eriksen, Moses e Young sono tornati nelle loro nazioni d’origine. Così come altri giocatori di Milan e Juventus, mentre Napoli e Lazio hanno ordinato che nessuno lasciasse l’Italia. Fino a che la situazione non permetterà di ipotizzare una data per la ripresa del campionato nessun problema.

Inter, isolamento triplo per sette

Ma quando si tratterà di riprendere gli allenamenti, tutti quelli che rientreranno dall’estero dovranno osservare il periodo di autoisolamento previsto dalle norme anti virus. Quasi tutti, al loro rientro presso le loro famiglie, hanno dovuto osservare la quarantena riservata a chi arrivava dall’Italia. Dunque un doppio periodo di isolamento che di certo non giova alla condizione fisica. Tutti i giocatori dell’Inter hanno ricevuto piani di lavoro personalizzati ma oltre un mese di inattività forzata in casa (contando anche il periodo resosi necessario dopo la scoperta della positività di Rugani) non potrà non lasciare il segno.

I tempi della ripresa

Secondo Il Corriere dello Sport la situazione del paese è tale che l’Inter ed il Milan potrebbero ritenere inutile ordinare il rientro alla base italiana prima dell’inizio del prossimo mese. La data del 16 aprile originariamente prevista per la ripresa delle attività all’aperto appare infatti sempre più ottimistica. Molto più realistico ipotizzare che i primi allenamenti possano iniziare intorno alla fine del mese di aprile.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close