Serie A

Coronavirus, c’è il vaccino: la data per la sperimentazione sull’uomo

CORONAVIRUS – Il vaccino per proteggere l’uomo dal virus potrebbe essere sperimentato già dalla prossima estate. Lo annuncia il consorzio formato dalle aziende ReiThera di Pomezia (Roma), Leukocare di Monaco e Univercells di Bruxelles.

I vertici del Governo e della FIGC proseguono il confronto per capire se sarà possibile far ripartire i campionati ma, questa notizia, infonde fiducia e potrebbe agevolare la programmazione.

Coronavirus: in estate il vaccino

“Il candidato vaccino ha come bersaglio la proteina Spike, che il Coronavirus SarsCov2 utilizza per aggredire le cellule umane, e utilizza un virus animale, un adenovirus degli scimpanzé. Quest’ultimo viene reso inoffensivo e trasformato in una navetta che trasporta al suo interno la sequenza genetica che corrisponde alla proteina Spike.

Si tratta di un vaccino preventivo che, iniettato per via intramuscolare, stimolerebbe la produzione di anticorpi e l’attività delle cellule immunitarie.Vaccini simili, basati su vettori adenovirali umani o di primati, sono stati sperimentati in studi clinici di fase 1 e 2 e hanno dimostrato di essere sicuri e immunogenici in migliaia di volontari sani”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close