Serie A

Coronavirus, Ascierto: “La Serie A può riprendere in un solo caso”

CORONAVIRUS – La Serie A può ripartire se i contagi scenderanno ancora  ma sarà necessario mantenere chiuse le porte degli stadi. Lo conferma Paolo Ascierto, oncologo del Pascale di Napoli che, tramite i microfoni di Radio Punto Nuovo, ha fatto il punto della situazione.

Il medico ha invitato la popolazione ad indossare la mascherina affinché ci sia una sicurezza reciproca  e si è detto ottimista sulle modalità adottate dall’Italia per fronteggiare il virus.

Coronavirus: le parole di Ascierto

“Se i giocatori vengono tamponati ogni settimana – così so se c’è una persona infetta e la isolo – considerando che non c’è distanziamento fisico, le possibilità di contagio sono minori. In queste condizioni si può pensare che – con numeri ancora più bassi – si può riaprire il calcio a porte chiuse. . Se i calciatori non vengono messi in sicurezza e con loro tutti gli operatori, non ci sono le condizioni. 

Se c’è un positivo, viene immediatamente isolato, così accade nel calcio. Qualora dovesse accadere, bisognerebbe fare uno screening di tutti coloro sono stati a contatto con quel calciatore, ma questo è quello con cui dobbiamo convivere”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close