Serie A

Sampdoria, la FIFA apre un’indagine su Bruno Fernandes

SAMPDORIA – La società blucerchiata ha presentato un ricorso dopo la cessione del centrocampista Bruno Fernandes dallo Sporting Lisbona al Manchester United. Secondo i termini contrattuali, il club portoghese avrebbe dovuto versare una percentuale del 10% ai liguri.

La clausola, inserita prima del trasferimento, non sarebbe stata però rispettata dallo Sporting Lisbona che, a gennaio, ha venduto il trequartista ai Red Devils per circa 53 milioni di Euro. Alla Sampdoria non risultano i 5 milioni di Euro richiesti e la FIFA ha fatto sapere di aver già iniziato le indagini.

Sampdoria: la Fifa apre un’indagine

Gli inglesi non sarebbero, al momento, coinvolti ma la squadra di Genova non ha perso tempo ed ha ufficializzato il ricorso con questo comunicato ufficiale:

“Il 3 aprile 2020 la Sampdoria ha presentato un ricorso contro lo Sporting in relazione agli obblighi finanziari per il trasferimento del calciatore portoghese Bruno Fernandes. La questione è attualmente oggetto di indagine dunque non possiamo fornire ulteriori commenti”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close