Premier League

Coronavirus, il calciatore rifiuta di allenarsi: “Ho paura per mio figlio”

CORONAVIRUS – Aumentano i contagi in Inghilterra e, secondo gli ultimi aggiornamenti, sarebbero stati confermati anche altri 6 positivi tra cui il vice-allenatore del Burnley, Ian Woan.

Dopo l’obbligo di quarantena di 14 giorni imposto dal Governo, si studia il protocollo da applicare in caso di ripartenza ma alcuni calciatori hanno già manifestato di essere contrari al ritorno in campo.

Coronavirus: il calciatore si rifiuta di allenarsi

Troy Deeney, capitano ed attaccante del Watford, ha deciso di non allenarsi per non correre alcun rischio. Il calciatore aveva espresso  le sue perplessità nella riunione tra Lega e capitani. Il ragazzo crede che gli asiatici e le persone di colore corrano più rischi degli altri. Le parole:

“Basta una persona infetta all’interno del gruppo: mio figlio di 5 mesi ha difficoltà respiratorie e non voglio metterlo in pericolo”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close