Serie A

Champions, arrestato l’arbitro per prostituzione, traffico di droga e armi

CHAMPIONS – Slavki Vincic, arbitro sloveno, è stato arrestato per prostituzione, detenzione di armi e spaccio di droga in un casolare a Bijeljina, in Bosnia Erzegovina.

Secondo il quotidiano croato 24Sata, il fischietto sloveno e stato trovato insieme a 9 donne, 26 uomini. Ammanettato perché colto in fragranza di reato è stato anche accusato di essere coinvolto in un giro di prostituzione.

Champions: nei guai il fischietto sloveno

Durante le perquisizioni sono state inoltre sequestrate quantitativi di cocaina e armi da fuoco. L’arbitro,ora nei guai, dovrà difendersi dalle accuse.

Durante questa stagione è stato il direttore di gara dei match di Champions League quali Bruges-Galatasaray, Genk-Liverpool e Manchester City-Shakhtar Donets) e una di Europa League. (Bayer Leverkusen-Porto)

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close