Serie A

Serie A, si riparte: il protocollo in caso di contagio e la polemica del club

SERIE A – Il ministro Vincenzo Spadafora ha ufficialmente confermato che il campionato italiano riprenderà e si concluderà regolarmente. Prima verrà dato spazio alla Coppa Italia che si dovrebbe concludere entro il 17 giugno. Il Ministro per lo Sport ha anche confermato il protocollo da seguire in caso di contagio.

“Il Cts ha confermato oggi la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo, cosa che chiaramente non ci auguriamo. Abbiamo inoltre avuto la garanzia che il percorso dei tamponi che i club effettueranno non avrà alcuna via preferenziale né andrà a ledere i diritti degli italiani”.

Serie A: le polemiche di Scarioni

La notizia sulla ripresa non ha sicuramente fatto piacere al presidente del Milan, Paolo Scarioni. Il numero uno dei rossoneri, tramite l’Ansa, ha mostrato il suo scetticismo sulle modalità in cui si completerà la Coppa Italia. Le parole:

“Comprendiamo il valore di poter offrire a tutti gli appassionati partite di qualità dopo mesi di lockdown, ma, sotto il profilo sportivo, troviamo discutibile assegnare un trofeo importante come la Coppa Italia con due partite in tre giorni e con le squadre in campo dopo oltre tre mesi di fermo”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close