Estero

Coronavirus, il primo paese che aprirà gli stadi

CORONAVIRUS – La Super Lig ripartirà in Turchia il 12 giugno e,inizialmente, non sarà consentito ai tifosi varcare i cancelli degli impianti. Entro luglio,però, si spera che il calcio possa ritornare alla normalità.

Nihat Ozdemir, presidente della Federcalcio, in un’intervista alla Cnn ha spiegato quale è il nuovo piano della Federazione anche se ci saranno dei contagi tra calciatori.

Coronavirus: la Turchia pronta ad aprire

Il nostro obiettivo è completare il campionato, altrimenti ci saranno discussioni. Vogliamo completare la stagione in campo“. In merito alla ripartenza, ha poi illustrato il piano in caso di positività di un giocatore: “I test verranno eseguiti in maniera frequente durante la preparazione. Se ci saranno dei casi, li metteremo in quarantena e proseguiremo per la nostra strada.

Ci sono paesi dove la situazione è peggiore rispetto alla nostra che stanno per iniziare. Il nostro primo obiettivo è giocare senza spettatori. Se le cose andranno bene, forse potremo giocare a luglio e partite con il pubblico“.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close