Premier League

Premier League, no al razzismo: sulle maglie nessun nome dei calciatori

PREMIER LEAGUE – Per dodici partite sulle magliette delle squadre inglesi non comparirà il nome dei calciatori  ma la frase “Black Lives Matter”.

L’accordo è stato raggiunto tra atleti e società  e sarà lo sloga che commemorerà la morte di George Floyd per combattere il razzismo. Il campionato inglese ripartirà il 17 giugno.

Premier League: la nota

“Noi giocatori siamo uniti per cercare di sradicare il pregiudizio razziale, riporta la nota. E in un messaggio di tutte le 20 società, i giocatori hanno sottolineato il loro impegno per una società globale di inclusione, rispetto e pari opportunità per tutti, indipendentemente dal loro colore o credo”.

Un badge Black Lives Matter apparirà su tutte le magliette da gioco per il resto della stagione, insieme al ringraziamento al personale sanitario per il lavoro svolto durante l’epidemia di coronavirus.

 

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close