Serie AVetrina

Cagliari, l’incredibile rivelazione: “Il mister mi chiamava scimmia, subivo attacchi fisici”

CAGLIARI – L’attaccante dell’FC Dallas, Fafà Picault, ha parlato della sua esperienza da calciatore della Primavera del club sardo. Durante la sua diretta Instagram ha rivelato le frasi razziste che, il tecnico di allora, Giorgio Melis, gli indirizzava quotidianamente.

Melis si è subito difeso, parlando ai microfoni di TMW dichiarando che a Cagliari non ha assolutamente senso parlare di razzismo e che, in prima persona, ha sempre lottato contro le discriminazioni.

Cagliari: la vicenda Picault

“ll nostro allenatore, all’epoca con la squadra riserve, era probabilmente una delle peggiori persone che abbia mai incontrato. Ho dovuto affrontarlo tutti i giorni, mi chiamava scimmia o mi diceva che dovevo tornare nella giungla in Africa, che i giocatori neri non hanno tecnica. ‘Sei veloce, vai a correre, ti abbiamo portato qui per correre’, mi ripeteva.Quando ci allenavamo – prosegue Picault-, diceva qualunque cosa fosse spiacevole. A volte mi ritrovavo adesivi con le scimmie sul mio armadietto e mi prendevano a pugni anche due volte a settimana.

Io razzista? Mai! Smentisco categoricamente ogni genere di affermazione di Picault- dichiara Melis-: non avrei mai permesso simili atteggiamenti nella mia squadra, perché non fa assolutamente parte del mio modo di essere e di tutti coloro che lavoravano nel settore giovanile in quegli anni, compresi i dirigenti. È un’accusa che non sta né in cielo né in terra. Quando negli anni Ottanta ero un calciatore e facevo le trasferte fuori dall’Isola ci chiamavano ‘sardignoli’ e ‘pastori’: ho lottato tanto contro questo atteggiamento.Fafà ha un carattere particolare, è certamente un po’ permaloso ma con questa uscita ha toppato alla grande: sono stato io a insistere per portarlo al Cagliari”.

 

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close