Serie A

Roma, parla un ex dirigente: “Trigoria è un manicomio”

ROMA – Antonio Tempestilli parla nuovamente dell’ambiente giallorosso dopo esser stato sbattuto fuori nonostante i trentatré anni vissuti all’intero di Trigoria. Pochi giorni dopo la sospensione del d.s Petrachi, arrivano altre rivelazioni sulla gestione della società.

Tempestilli ne ha approfittato per parlare della Roma durante un saluto all’amico Giuseppe Bifulco, ora direttore sportivo dell Ascoli.

Roma: disordini societari

“In bocca al lupo Giuseppe! Sei uscito da quel manicomio e hai già vinto a prescindere”. Ha così esordito l’attuale responsabile tecnico della Reggina che poi è ritornato sulla squadra presieduta da Pallotta:

“Forse ho dato di più al club che alla mia famiglia. Nella vita tutto ha inizio e una fine, ma ci sono modi e maniere per terminare un rapporto. E mi hanno mandato via in malo modo. Quando due persone non hanno la stessa visione, ci si saluta e ci si ringrazia: dopo 33 anni non ho ricevuto questo dal club e questa è la cosa che mi ha dato più fastidio e mi ha amareggiato”

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close