Russia, tragedia: portiere in coma perché colpito da un fulmine

RUSSIA – Il portiere dello Znamya Truda Ivana Zabarovski è stato colpito da un fulmine lo scorso quattro luglio mentre si allenava con il resto del gruppo durante un giornata nuvolosa.

L’incidente è stato poi raccontato dal direttore generale della terza divisione russa. Il giovane sedicenne si è però risvegliato dal coma ed è fuori pericolo.

Russia: rischiata la tragedia sul campo di allenamento

Il direttore generale, Igor Majorov, ha poi confermato che la squadra si allena in luogo chiuso ma in quel momento non sono riuscito a scongiurare la tragedia. Le parole:

“Il cielo era nuvoloso ma non minacciava pioggia o c’era vento. Se ci fossero stati segnali di una tempesta, non ci saremmo mai allenati. Il ragazzo ha avuto un arresto respiratorio, ma ha ricevuto subito il primo soccorso e forse per questo si salverà. Lo abbiamo trasportato in ospedale, ha reagito bene ed è fuori dal coma”

Serie A, Diaconale contro gli arbitri: “Ammonizioni chirurgiche”

Ozil Arsenal, il trequartista confida agli amici il suo futuro