Serie A

Serie A, allarme Gravina: “Non sappiamo come partire la prossima stagione”

SERIE A – Gabriele Gravina ha espresso le sue perplessità sull’inizio della prossima stagione. Il nuovo protocollo non è stato ancora ufficializzato e la paura è che si possa arrivare impreparati a settembre.

Tramite il canale Rai GrParlamento, il numero uno della FIGC, ha dichiarato che il protocollo attuale non potrà essere attuato a partire dalla prossima stagione. Applicare tamponi ogni 4 giorni sarebbe anche una violenza fisica per i calciatori.

Serie A: le parole di Gravina

La mia preoccupazione riguarda il protocollo attuale che ritengo inapplicabile da questo momento in avanti. Credo sia impegnativo per le società e per gli stessi atleti. Questo protocollo ha dovuto tener conto dell’evoluzione dell’epidemia nel nostro Paese e bisogna continuare a tenerne conto ma bisogna anche essere realisti: lo abbiamo applicato in una situazione di emergenza per un brevissimo periodo di tempo, ma immaginare di continuare ad applicarlo fino alla fine della prossima stagione sportiva, con tamponi ogni 4 giorni, è impossibile. Sarebbe una violenza fisica verso i giocatori. Bisogna trovare delle altre soluzioni.

Una volta accertata la negativizzazione del gruppo squadra bisogna allentare i tamponi. Al riguardo aspettiamo notizie dal Comitato tecnico scientifico per capire quale sarà il nuovo protocollo da applicare, non dimenticando che il nostro mondo è impegnato anche a livello dilettantistico. E proprio qui corre la mia mente: non sappiamo ancora come e quando poter far partire tutte le competizioni”

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close