FIFA, indagini per corruzione: Infantino nei guai

FIFA – Un procuratore svizzero è stato incaricato per indagare sui rapporti tra Michael Lauber e il presidente della FIFA Gianni Infantino. Le accuse parlerebbero addirittura di corruzione con riferimento al periodo delle elezioni del 2016.

Le modalità in cui si sono svolte hanno fatto scattare indispettito le autorità perché sarebbero emersi dei documenti che proverebbero un incontro segreto tra Infantito e Lauber. Quest’ultimo avrebbe poi sempre negato di aver visto di nascosto l’attuale numero uno della Uefa.

Terremoto Fifa: Lauber si dimette

Con l’apertura di un procedimento penale, il presidente rischierebbe la sospensione dalla carica . Al suo posto sarebbe così nominato Sheikh Salman, sconfitto proprio da Infantino nelle elezioni del 2016.

Nei giorni scorsi è stata già ufficializzata la notizia sulle dimissioni del procuratore generale Lauber.

 

Coronavirus, il direttore dello Spallanzani: buona riposta dai test rapidi

Coronavirus, un match avrà già il pubblico presente