Serie A

Arbitri, Rosetti: “I calciatori non possono giocare con le mani dietro la schiena”

ARBITRI – I falli di mano che hanno causato molti rigore sono hanno creato molte polemiche soprattutto nel periodo post lockdown. Molti episodi, inoltre, hanno fatto infuriare molti club a causa delle diverse interpretazioni.

Qualche settimana fa, si era parlato di ritoccare il protocollo.  Il responsabile della Commissione Arbitrale dell’UEFA, Roberto Rosetti, ha parlato tramite Sky dei troppi falli concessi.

Arbitri: l’intervento di Rosetti

“Che ci siano delle differenze piccole a seconda delle nazioni e delle culture calcistiche, questo è comprensibile e tollerabile. È chiaro che quando le differenze sono sostanziali, è giusto fare delle riflessioni.

Durante il lockdown abbiamo creato una piattaforma con i capi degli arbitri delle nazioni calcisticamente più evolute per dare linee guida tecniche più uniformi per i prossimi campionati. I giocatori devono giocare a calcio e non si può fare con le mani dietro la schiena. La naturalezza del gesto tecnico deve essere capito e interpretato degli arbitri”

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close